Giant’s Causeway: Selciato del Gigante, tra storia e leggenda in Irlanda del Nord

Cari Travellers, per la rubrica “Mal d’Irlanda” ☘️?? oggi andiamo a scoprire, a mio avviso, uno dei posti più incredibili di questo mondo. Oggi scopriamo insieme storia e leggende del magnetico Selciato del Gigante.

In inglese Giant’s Causeway, il Selciato del Gigante è un luogo ammantato di magia, una lingua di costa irlandese che si inoltra tra le onde dell’Oceano Atlantico.

Quaranta mila (avete capito bene, 40 mila!!!)  colonne di basalto di origine vulcanica, formatesi milioni e milioni di anni fa. Le dimensioni di queste colonne sono straordinarie: hanno una base esagonale e sono alte 28cm, tantissimo! Persino le loro composizioni sono stranissime.

La loro formazione è completamente naturale e risale a 50-60 milioni di anni fa. A quell’epoca Europa e Nord America si stavano allontanando, cosa che lacerò la crosta terrestre. Da questa gigantesca frattura fuoriuscì basalto che, raffreddandosi, andò a creare queste fantastiche colonne, dritte, nere, le une accanto alle altre, tanto da formare un selciato, come fosse una traccia.

Chiunque ci sia stato, me compresa, aldilà della formazione naturale, crederà che sia successo qualcosa di magico per far si che nascesse ciò.  Si rimane stupefatti di fronte al paesaggio che ci si staglierà di fronte, come se lo avesse costruito appositamente qualcuno!

Un quadro poetico e talmente emozionante che ha fatto sì che questa incredibile formazione rocciosa fosse dichiarata Patrimonio dell’Unesco nel 1986.

In questo articolo andremo a scoprire molto di più, dove si trova, le leggende che lo avvolgono, come raggiungerlo, consigli per la visita e molto altro…

  • Dove si trova
  • Leggende
  • Come arrivare
  • Percorsi
  • Orari e prezzo
  • Info pratiche
  • La mia visita


DOVE SI TROVA

Il Selciato del Gigante si trova in Irlanda del Nord, uno dei quattro stati che compongono il Regno Unito.

Più precisamente nella Contea di Antrim, lungo la Causeway Coastal Route, a pochissimi km da Bushmills (si carissimi, piccolo paesino ma anche famosissima distilleria!!).

Non molto distante dalla capitale dell’Irlanda del Nord, Belfast, è raggiungibile in 2 ore al massimo di macchina o bus, ci sono moltissimi mezzi pubblici e tour che partono ogni giorno dalla città per visitare uno dei siti più belli al mondo. Attira milioni di turisti ogni anno.

Il sito è raggiungibile anche da Dublino. Certo, è un viaggio molto lungo ma moltissime persone decidono di visitarlo partendo anche dalla capitale irlandese.

 

LEGGENDA

Storie e soprattutto misteri e leggende avvolgono il Selciato del Gigante.

Si parla in particolare di 3 leggende e ora ve le racconterò.

La prima leggenda e la più conosciuta narra la storia di Finn McCool (Fionn mac Cumhaill), gigante irlandese che costruì il selciato per raggiungere il rivale Benandonner (o Angus).

Prima però di raggiungerlo, cadde in un sonno profondo; ciò permise al nemico di andarlo a trovare. Una volta giunto in Irlanda, il gigante Angus non aveva la minima di cosa avrebbe trovato: la moglie di Finn McCool travestì suo marito da bambino e riuscì a convincere l’avversario che sotto quel drappo ci fosse il loro figlio. Angus, spaventato dall’ipotetica stazza del padre vista quella del “bambino”, se la diede a gambe e torno in Scozia distruggendo il selciato dietro di sé.

La seconda leggenda narra ancora la storia di Finn McCool, che costruì il selciato per permettere al suo avversario Angus di raggiungerlo dalla Scozia. Finn lo sconfisse e per magia la strada scomparve inabissandosi, rendendo queste due terre, Irlanda e Scozia, legate per l’eternità senza essere veramente unite.

La terza leggenda è la più romantica di tutte…narra che il Selciato del Gigante venne costruito da un gigante innamorato, mosso dall’amore per la sua amata che si trovava nell’isola di Staffa, nelle Ebridi interne.

Quale delle tre preferite? 🙂 Personalmente io la prima!

COME ARRIVARE

Ecco tutti i modi per raggiungere il Selciato del Gigante:

  • Auto: si può tranquillamente arrivare con un mezzo proprio alla Giant’s Causeway. Unico neo è che si andrà a pagare il parcheggio e il prezzo è tutto fuorché economico
  • Park and Ride: potete lasciare la macchina a Bushmills e prendere la navetta (ogni 20 minuti, da marzo ad ottobre). Solo in questo caso si ha diritto ad un piccolo sconto sul prezzo del biglietto per il Visitor Centre
  • Mezzi pubblici: alcuni bus portano all’entrata del Selciato del Gigante. Proprio come letto sopra, se vi servirete della navetta avrete diritto ad un piccolo sconto sul prezzo del biglietto per il Visitor Centre. Info alla pagina dedicata sul sito del Selciato
  • A piedi/bicicletta: si può fare!!! Seguendo i percorsi della Causeway Coast Way che si riconnettono al network del Selciato del Gigante. In bici prendere la route 93 del National Cycle Network. Anche in questo caso avrete diritto ad un piccolo sconto sul prezzo del biglietto per il Visitor Centre
  • Giant’s Causeway&Bushmills Railway: soluzione molto bella. Si tratta di un trenino a vapore che parte da Busmills e arriva al Selciato del Gigante  seguendo la costa. La soluzione migliore tra tutte, a mio avviso, anche perché vedrete dei panorami stupendi durante il tragitto. Le corse sono solo un paio di volte al giorno sia in una direzione che nell’altra e non è facile combaciarle
  • Tour da Belfast o Dublino: come menzionato prima, si può raggiungere il Selciato del Gigante partendo dall’una o dall’altra città con tour organizzati

 

PERCORSI 

Il sito è visitato da milioni di turisti ogni anno, non a caso è stato dichiarato patrimonio dell’Unesco nel 1986.

Passeggiare tra le gigantesche colonne basaltiche sarà come viaggiare nel tempo. Di fronte a voi un paesaggio a dir poco surreale! Dove non si arriva scientificamente, l’uomo immagina e inventa leggende per giustificare la sua nascita e questo posto ne vanta ben tre.

La visita al Selciato del Gigante è abbastanza lunga, richiede dalle 2 alle 3 ore in tutto.

Il consiglio che mi sento di darvi è quello di partire dal Visitor Centre e da li muovervi, ci sono due possibilità:

  1. seguire la strada asfaltata che porta direttamente alla parte più suggestiva del percorso
  2. percorrere il sentiero alto che segue il profilo delle scogliere e che ridiscende al mare grazie a una ripida scalinata di 162 gradini da cui si gode una vista spettacolare sul panorama sottostante

Io vi consiglio sicuramente la seconda scelta, molto più bella della prima, con un panorama che vi lascerà a bocca aperta: dall’alto farete una splendida passeggiata a picco sul mare circondati da meravigliosi pascoli e distese di erica in fiore per poi riprendere il cammino nella parte bassa quasi all’altezza di una delle tante formazioni rocciose che potrete ammirare, il Giant’s Organ, un insieme di colonne di basalto alte la bellezza di 12 metri.

Si tratta di un’escursione circolare di 3 km, calcolate bene perciò i vostri tempi se fossero ristretti, in caso contrario fate tranquillamente con calma.

A questo punto, tornando a ritroso lungo la strada asfaltata sul livello del mare, troverete prima una grandissima pietra a forma di stivale chiamata The Giant’s Boot; poi troverete The Whishing Chair, la celeberrima distesa di blocchi esagonali demominata anche l’Alveare, seguito da The Granny e infine The Camel, una piccola isola a forma di cammello accucciato.

Se sarete stanchi dopo la lunga passeggiata potete usufruire di un servizio di navetta a pagamento che ogni 10 minuti vi porterà all’ingresso dove c’è un punto ristoro, servizi igienici e un paio di negozietti di souvenir.

Ci sono tuttavia altri percorsi da prendere in considerazione, percorsi di trekking, per i più avventurosi, molto impegnativi, grazie ai quali potrete ammirare panorami stupendi sulla costa.

Si chiamano Blue Trail, Red Trai, Green Trail e infine Yellow Trail. Scopriamoli insieme 🙂

BLUE TRAIL

Il più semplice di tutti, connette il Visitor Centre con l’Alveare. Dopo di esso proseguire verso il Red Trail.

RED TRAIL

Questo percorso è estremamente panoramico perché segue la costa ma in alto con viste molto ampie sul mare e la costa.

GREEN TRAIL 

Questo percorso punta a sinistra, in direzione opposta al Visitor Centre. Passeggiata panoramica con possibilità di vista persino della Scozia.

YELLOW TRAIL 

Quest’ultimo percorso è per gli avventurosi, per gli hiker professionisti.

Il panorama che si staglia davanti è veramente il più spettacolare di tutti.

Si ricongiunge con il Red e Green Trail.

 

ORARI E PREZZO 

Il Selciato del Gigante è sempre aperto: va da sè però che all’imbrunire la visita non conviene assolutamente. Vi perdereste tutto il meglio. Vi consiglio perciò di visitarlo dall’alba al tramonto.

Il Visitor Centre, con “Experience” annessa, è aperto invece dalle 9 alle 17.

Il Selciato del Gigante è gratuito: quello che vi costerà un occhio della fortuna è il suo parcheggio.

Si tratta di 12,5 £ a testa… 

 

INFO PRATICHE 

Il consiglio che mi sento di darvi è di organizzare in netto anticipo la visita per una serie di motivi.

Il primo è il meteo e quindi la stagione in cui andrete a visitare uno dei posti più belli del mondo: sconsigliata la stagione autunnale e invernale.

Avete presente le temperature che si possono avere in Irlanda del Nord?? Ecco, evitate assolutamente!

Vi consiglio di prediligere la stagione primaverile nonostante possa essere molto ventosa e ci possano essere delle precipitazioni, il clima è molto mutevole in Irlanda, o la stagione estiva.

Va da sé che il secondo consiglio che mi sento di darvi è il vestiario: prediligere abbigliamento a strati, può essere molto molto ventoso. Una giacca contro la possibile pioggia e delle scarpe molto comode. Camminare sulle colonne di basalto può risultare difficoltoso e si corre il rischio di cadere, scivolare e di conseguenza farsi male, rovinandosi la vacanza. Portate sempre con voi un ombrello.

Se viaggiate con bambini state loro vicini e sorvegliate l’esplorazione di questa divertente formazione rocciosa.

Evitate di inoltrarvi in zone non segnalate, potreste incorrere in buche e frane. Attenetevi sempre al percorso e se siete con un tour, state sempre insieme alla vostra guida.

Come già scritto sopra, non parcheggiate li! Il parcheggio in loco è molto salato, onestamente credo siano soldi buttati via… Se potete, organizzate la visita con un tour guidato.

 

 

LA MIA VISITA 

Proprio 3 anni fa, nel 2017, sarei partita a giorni per un nuovo viaggio alla scoperta dell’Irlanda, ma in questo caso del Nord. In Irlanda ho lasciato il cuore, come dico sempre io soffro del “Mal d’Irlanda”!!

Io personalmente sono stata ben 4 volte a Dublino, quando per svago, quando per lavoro. In tutte queste visite ho maturato un amore che penso sia infinito e incondizionato per questa città, successivamente ho avuto il piacere di poter girare questo paese toccando le città principali come ad esempio Galway, Kilkenny, Glendalough, Cork e i siti più belli. Uno di questi è sicuramente il Selciato del Gigante.

La nostra base era Belfast, la capitale dell’Irlanda del Nord. Una città non molto conosciuta, oserei direi sottovalutata e di questo me ne dispiace perché ha tantissimo da offrire,  dalla vita notturna, alla cultura, al verde dei suoi parchi, al cibo e anche alla storia. Vi stupirà!

La gita al Selciato del Gigante è stata programmata in netto anticipo, con un tour locale prenotando tutto online.

Clicca qui per vedere la gita che avevamo acquistato… solo 20 € !!!

Durante la nostra gita non siamo solo stati alle Giant’s Causeway ma abbiamo visitato altri luoghi, come ad esempio il celeberrimo Carrick A Rede Rope Bridge, famosissimo ponte sospeso nella Contea di Antrim.

La giornata era molto ventosa e abbastanza fredda, nonostante si fosse a fine Aprile, il sole era alto in cielo per fortuna e abbiamo attraversato il ponte. Il cuore in gola, un’emozione unica!!! Sembrava di essere sospesi.

Fatelo solo se non soffrite di vertigini, il percorso è breve ma molto intenso. Adrenalina a mille… Ci torneremo 🙂

E voi, lo percorrereste?

Da lassù un panorama veramente unico, l’Irlanda è meravigliosa.

Breve sosta per pranzo nel ristorante/pensione Fullerton Arms, dove abbiamo assaggiato la vera cucina tipica irlandese. Molto rinomato perché è letteralmente a due passi dal Carrick a Rede Rope Bridge e perché sulla sua porta c’è lo stemma della casa Targaryen, del celebre Games of Throne.

Poco dopo ci siamo diretti alla celebre Old Bushmills Distillery, dove abbiamo degustato dell’ottimo whisky.

Finalmente nel primo pomeriggio siamo arrivati al Selciato del Gigante. Erano più o meno le 14. Avremmo avuto circa 3 ore, più che sufficienti per una visita completa.

Cos’altro aggiungere se non quanto già scritto sopra? Un luogo magico, passeggiare sulle colonne di basalto era pura magia, quasi surreale. Ci si domanda davvero come possa essere stato creato un luogo del genere, aldilà della logica formazione naturale avvenuta milioni e milioni di anni fa. Un luogo talmente assurdo che quasi ti porta a credere sia stato Finn McCool a costruirlo…

Il panorama che si staglia di fronte è affascinante. Immaginate il vento, le onde che si infrangono su queste formazioni rocciose, dritte, nere, le une accanto alle altre. Inutile dirvi quante foto possiamo aver scattato!

E’ stata una giornata unica, che ci ha davvero soddisfatti. Mi auguro anche voi Travellers prima o poi visiterete questo luogo ammantato di magia!

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.