La bellezza senza tempo di Mont-Saint-Michel

Luogo incantato carico di storia e leggenda: la bellezza senza tempo di Mont-Saint-Michel

Lungo la costa settentrionale francese, nella regione della Bassa Normandiaal confine con la Bretagna, si trova il Mont-Saint Michel, uno dei luoghi più affascinanti ed interessanti al mondo.

Isolotto roccioso, luogo incantato che sembra uscito da un libro di fiabe e carico di storia e leggende, è conosciuto anche come “la Meraviglia dell’Occidente” per la sua magnifica bellezza, dal 1979 riconosciuto come Patrimonio Mondiale dell’Umanità dall’Unesco.

Grazie alla sua straordinaria baia, al fascino del borgo medievale, alla maestosità dell’Abbazia e al meraviglioso spettacolo delle maree sigiziali, Mont Saint-Michel è uno dei siti più visitati di tutta la Francia con più di quattro milioni di visitatori all’anno, dietro solo alla Tour Eiffel e alla Reggia di Versailles.


La sua storia

Mont Saint Michel prende il nome dal santo protettore San Michele Arcangelo, a cui è dedicata l’imponente Abbazia.

La storia vuole che l’arcangelo Michele sia apparso tre volte in sogno al vescovo d’Avranches, Aubert, ordinandogli di costruire una chiesa in suo onore su quel piccolo isolotto roccioso.

Le prime due volte il vescovo ignorò le richieste del Santo finché questi, infuriato, gli perforò il cranio con un tocco del suo dito e solo allora il vescovo si decise ad adempiere alle richieste dell’arcangelo; la reliquia del teschio del vescovo è conservata presso la Chiesa Saint-Gervais di Avranches.

Era il 16 ottobre del 709 quando il vescovo Aubert fece consacrare la prima chiesa e da allora non ha cessato di attirare curiosi e pellegrini da ogni parte del mondo.

Il fenomeno delle maree

Meravigliosa Abbazia, la più famosa di tutta Francia, deve la sua fama anche per le sue maree sizigiali che sono le più alte e straordinarie d’Europa.

Una piramide sul mare” 

Cosi lo definì lo scrittore Victor Hugo, il quale descrisse in modo spettacolare il fenomeno delle maree che si può ammirare in determinati momenti della giornata. Non c’è posto migliore al mondo per assistere a questo affascinante spettacolo offerto dalla natura.

La Baia del Mont Saint-Michel è infatti al centro delle più grandi maree d’Europa ed è anche soggetta al fenomeno delle sabbie mobili. Con la bassa marea l’acqua si ritira di 25 km e dodici ore dopo il mare ritorna con grande rapidità sotto forma di un’onda alta mezzo metro che, secondo la descrizione di Hugo, “avanza rapida quanto un cavallo al galoppo“.
Queste maree della baia hanno molto contribuito nei tempi antichi all’inespugnabilità del monte, rendendolo accessibile solo al minimo della bassa marea (via terra) o al massimo dell’alta marea (via mare).

È possibile assistere all’emozionante spettacolo delle maree e all’affascinante avanzare delle onde ogni giorno, la mattina (bassa marea) e la sera (alta marea), in orari diversi che dipendono dal ciclo lunare.

Ci sono tuttavia solo pochi giorni nell’arco dell’anno, i cosiddetti giorni delle Grandi Maree, in cui le maree hanno un coefficiente superiore a 100 e arrivano a circondare completamente il Mont Saint Michel, facendolo diventare un’isola vera e propria.

In questi giorni e negli orari delle grandi maree, anche la prima parte della nuova passerella di accesso al monte viene sommersa e il Mont Saint Michel diventa una vera e propria isola circondata dal mare per diverse ore.

Ecco il calendario di questo 2020:

Dal 10 al 13 febbraio

Dal 10 al 13 marzo

Dal 7 all’11 aprile

Dal 7 al 9 maggio

Dal 21 al 22 agosto

Dal 17 al 21 settembre

Dal 16 al 19 ottobre

Dal 15 al 17 novembre

 

Come si accede a Mont-Saint Michel

Per accedere al complesso di Mont-Saint Michel potete posteggiare la vostra macchina presso il nuovo parcheggio situato a 2,5 chilometri dall’entrata del Mont Saint Michel (intra-muros).

Dal parcheggio avete diverse possibilità per raggiungere il Mont.

Potete usare la navetta gratuita, che ferma a 400 mt dalle mura, tramite percorso pedonale che passa il nuovo ponte-passerella oppure tramite navetta trainata da cavalli.

Cosa vedere a Mont-Saint Michel

Attraversato il ponte-passerella ci si può immergere nell’atmosfera festosa delle stradine del borgo, il quale, circondato da mura medievali, si snoda sulle pareti rocciose dell’isolotto.

L’unica via d’ingresso è la Porte de l’Avancée, superata la quale s’incontra la Porte du Boulevard con i suoi cannoni.

Successivamente troverete la Porte du Roi, sulla quale si notano i fregi dell’abbazia e della città.

Varcata l’ultima porta si giunge sulla Grand Rue, fiancheggiata da edifici risalenti al 1400-1500 nei quali sono oggi presenti numerosi negozietti caratteristici. Infine inizia la scalinata Grand Degré di ben 350 gradini che conduce all’Abbazia.

L’attrazione principale di Mont Saint-Michel è senza dubbio la magnifica Abbazia che si erge sulla sommità del monte, un pregevole esempio di architettura medievale.

Fondata nell’VIII secolo, dal vescovo d’Avranches, Aubert, ache vrebbe fondato un santuario nel 708 sul Mont-Tombe, dopo 3 apparizioni successive dell’arcangelo San Michele (Saint-Michel).

Consacrata nel 709, la chiesa non ha cessato da allora di attirare curiosi e pellegrini da ogni parte del mondo.

Orari e giorni di apertura 

dal 2 gennaio al 30 aprile: aperta tutti i giorni dalle 09:30 alle 18:00
dal 2 maggio al 31 agosto: aperta tutti i giorni dalle 09:00 alle 19:00
dal 1° settembre al 31 dicembre: aperta tutti i giorni dalle 09:30 alle 18:00
Chiusa il 1/1 – 1/5 – 25/12

Costo ingresso 

Per quanto riguarda i prezzi, gli adulti pagano € 10, gli under 26 anni residenti UE gratuiti

Dove si trova Mont-Saint Michel

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.