Viaggi a sorpresa, la pazza idea lanciata da Air New Zealand!

Idea geniale e folle lanciata dalla compagnia aerea Air New Zealand: viaggiare senza conoscere la meta!

La compagnia aerea neozelandese Air New Zealand ha lanciato la sua proposta: in viaggio senza conoscere la meta, se non due giorni prima della partenza, con un pacchetto tutto compreso di hotel, volo e noleggio di un’automobile per gli spostamenti.

L’idea è stata lanciata a fronte delle incertezze turistiche legate alla pandemia da Covid-19, la compagnia non ha voluto aspettare oltre e si è totalmente reinventata offrendo nuovi servizi ai propri viaggiatori e sfruttando la situazione a suo pro.

Grazie ai “Mystery Breaks” (così si chiamano questi pacchetti di viaggio turistici) la compagnia potrà far volare i turisti all’interno i confini nazionali con un doppio vantaggio. Da una parte la compagnia potrà tenere in volo i propri mezzi e mantenere i propri dipendenti, dall’altro lato questo stratagemma sosterrà l’economia del Paese e il turismo locale, aiutandolo a sopravvivere alla mancanza di turisti che provengono dall’estero.

C’è altro. In realtà in tutta questa storia c’è anche un terzo vantaggio: tutti, infatti, potranno riscoprire e apprezzare la bellezza dei propri territori, a cui spesso si preferiscono mete più esotiche, altre metropoli e città d’arte.

Nel dettaglio questi pacchetti consentono, in base a un budget definito, di regalarsi una vacanza che comprenda volo, pernottamento in hotel e un’auto a noleggio che si potrà utilizzare per muoversi dalla zona settentrionale di Napier fino al Sud, verso Dunedin. Un pacchetto di questi viaggi a sorpresa si aggira sui 350 euro circa per un intero weekend e tra le 20 proposte indicate se ne può scartare una sola. Aggiungendo giorni e servizi, poi, la tariffa si può aumentare a piacimento e secondo la propria disponibilità economica.

Di certo chi decide di provare un’esperienza con la Air New Zealand è un profondo amante dei viaggi e dell’avventura (oltre che delle sorprese) perché, come abbiamo anticipato, la destinazione verrà annunciata solamente 48 ore prima, in modo da preparare velocemente i bagagli e programmare il proprio itinerario.

A oggi l’idea piace moltissimo ai viaggiatori della Nuova Zelanda, tant’è che non si esclude che molti copieranno l’idea.

Del resto, la tendenza mondiale vede un’incremento di queste iniziative in cui si esortano i turisti a mettersi in viaggio senza meta. Solo pochi mesi fa, in Oriente, un aereo è stato allestito appositamente per chi ha nostalgia di volare e alcune navi hanno iniziato a proporre viaggi senza alcuna destinazione.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.