Grand Canyon: guida al meraviglioso parco dell’Arizona

Grand Canyon National Park, una delle principali attrazioni americane se non il parco naturale americano dell’ovest più celebre e amato.

Meraviglia naturale che stupisce ogni visitatore e non delude mai. Quest’immensa gola incastonata, lunga 446 km e profonda 1600 metri, è situata nell’Arizona settentrionale ed è talmente vasta che può essere visitata in 3 zone: South Rim, North Rim e West Rim. Per non menzionarne altre non molto conosciute come Toroweap Point o Havasu Falls, quest’ultime bellissime, una vera chicca.

In questa sezione troverete tutte le informazioni necessarie per organizzare al meglio una visita, con consigli su quando andare, escursioni, cose da vedere, pernottamento e tanto altro.

Scopriamo insieme la gola profonda dell’Arizona!

  • Come è nato
  • Quando andare? Temperature, clima e periodo migliore
  • Cosa vedere
  • Dove dormire
  • Quanto costa l’ingresso

Come è nato?

La storia della nascita della meraviglia naturale è tanto affascinante quanto enigmatica, sono state ipotizzate tantissime teorie. Ecco le due più accreditate:

  1. la prima tesi vede come protagonista il fiume Colorado, ritenuto l’autore esclusivo della grande gola grazie all’azione erosiva dell’acqua.
  2. la seconda teoria invece attribuisce l’attuale struttura del Gran Canyon a fenomeni sismici: accurate ricerche scientifiche hanno dimostrato come 7 milioni di anni fa ci sarebbe stato un violento innalzamento dell’altipiano su cui si trova il fiume Colorado dovuto alla fuoriuscita di magma, conseguenza di un brusco terremoto.

Queste sono le due più accreditate e presumibilmente vere. Ma ce n’è anche una terza che dire bizzarra è dire poco: si pensa che il Grand Canyon abbia origini aliene: atterrati sul pianeta Terra milioni di anni fa, l’impatto col suolo di navicelle spaziali avrebbe creato il Grand Canyon, diventando di conseguenza uno dei primi luoghi visitati da popolazioni extraterrestri!!

E voi travellers, a quale credete?? 😛

 

Quando andare? Temperature, clima e periodo migliore 

 

  • Periodo Primaverile ( Marzo – Aprile – Maggio)

Questa stagione è una delle migliori per visitare il Grand Canyon per due ragioni: la prima è dal punto di vista delle temperature, sono miti senza essere né troppo fredde né troppo calde; la seconda è perché ci possono essere pochi turisti. La stagione turistica vera e propria è ancora distante perciò avrete la possibilità di esplorare questa zona senza troppa ressa intorno a voi e godervi ancora di più la magia di questo luogo.

L’unica accortezza che dovrete avere riguarda la zona del North Rim che nel caso di un inverno particolarmente freddo potrebbe essere ancora soggetta a chiusure. A marzo le temperature oscillano fra i -4° e gli 10° per arrivare poi a maggio fra i 4 gradi di minime e i 21 gradi di massime.

Visto che comunque non stiamo parlando di un clima così caldo il consiglio è quello di vestirsi a cipolla per essere pronti a far fronte a delle mattinate molto fredde con clima più temperato durante la giornata. Aprile e maggio sono inoltre i mesi in cui le precipitazioni sono più scarse.

 

  • Periodo Estivo ( Giugno – Luglio – Agosto )

Siamo nel piano della stagione turistica, quindi periodo di punta!! Questo è dovuto anche al fatto che solo durante questi tre mesi potrete avere la certezza di trovare il North Rim completamente visitabile e accessibile. Sarebbe un peccato perdersi una vista del genere non credete? 😉

Le temperature sono molto gradevoli, da una minima di 12° a una massima di 30°. Io ho avuto il piacere di visitarlo in pieno agosto e devo ammettere che non si stava affatto male, certo è caldo ma non è un caldo asfissiante. Pantaloncini corti, maglietta corta, zainetto, crema solare, bottiglietta d’acqua e macchina fotografica alla mano. Orario migliore entro le ore 10 di mattina per evitare lunghissime file di entrata.

 

 

  • Periodo Autunnale ( Settembre – Ottobre – Novembre )

Se amate visitare i parchi naturali con poche persone intorno con un clima ancora accettabile allora anche questo periodo può fare al caso vostro! Le temperature sono ancora tollerabili a Settembre oscillando fra gli 8 e i 24 gradi, arrivando ai -3° agli 11° nel mese di Novembre. Oltre alle temperature in calo tenete ben presente che appena la neve inizierà a scendere alcune strutture inizieranno a chiudere ai visitatori.

 

 

  • Periodo Invernale ( Dicembre – Gennaio – Febbraio)

Climaticamente parlando si tratta del periodo peggiore in quanto le temperature sono davvero molto basse: oscillano da un -8° a 7°. North Rim, come menzionato prima, potrebbe essere soggetta a chiusure se l’inverno è stato particolarmente freddo e ci sono state nevicate. L’altro lato della medaglia è che il parco sarebbe completamente a vostra disposizione: non vedrete flotte di turisti fare la fila per entrare! Senza dimenticare i contrasti di colore bianco della neve sulla roccia rossa, davvero molto bello.

 

 

 

 

 

… Quindi quindi, qual’è il periodo migliore per visitare il Grand Canyon?!

Rispondere a questa domanda non è affatto facile perché entrano in gioco diversi fattori: a livello personale quindi in base alle vostre preferenze, disponibilità temporale per fare il viaggio e il fattore economico.

In linea di massima, ad eccezione dei mesi invernali le cui temperature sono molto rigide, il clima è quasi sempre gradevole. Anche nel pieno dei mesi estivi non ci si trova mai a dover sopportare un caldo torrido. Personalmente sono stata ad Agosto, visitando il parco quasi nell’ora di punta, dopo mezzogiorno e sono sopravvissuta!! 😛 Le cose però cambiano se avete in programma di scendere fino al livello del fiume Colorado quando in estate si possono superare anche i 40°… Pensateci bene! 😉

Se il vostro principale obiettivo è quello di visitare il parco nazionale senza ressa e con temperature gradevoli direi che i mesi da preferire sono quelli di maggio e settembre.

 

Cosa vedere

Il Grand Canyon è un’immensa gola incastonata lunga 446 km e profonda 1600 metri. Come avrete capito, è talmente grande che può essere visitata in ben 3 zone. Tutto sta nel capire quanto tempo volete dedicare alla vostra visita. Se avete del tempo a disposizione, perché non visitare in 3 giorni le 3 zone Grand Canyon South Rim, Grand Canyon North Rim e Grand Canyon West Rim?

Cliccate sulle singole pagine per avere le info necessarie! 🙂

Altrimenti se il vostro tempo fosse limitato, di seguito vi consiglio cosa poter vedere in un solo giorno.

24 ore sono sufficienti per godervi alcuni degli scorci panoramici più incredibili della vostra vita. Come menzionato sopra, il Grand Canyon è un’immensa e lunghissima gola, un abisso che si divarica fra due sponde: North e South Rim (bordo nord e bordo sud). Fra queste il canyon si allarga e si restringe lungo il suo interminabile percorso, arrivando anche a una distanza di oltre 25 km. Capirete da soli che non si può passare da una sponda all’altra.

Perciò dovrete fare una scelta Travellers. Grande dilemma: meglio il South Rim o il North Rim?? (Ci sarebbe anche il Wet Rim ma per ora non complichiamoci troppo le cose…) Beh…una risposta sintetica potrebbe essere questa: il versante sud è il più turistico, più comodo ed attrezzato; il versante nord invece è più tranquillo ma anche più impegnativo. Vediamo nel dettaglio!

 

  • SOUTH RIM

South Rim è la sponda del Grand Canyon dove convergono il maggior numero di turisti, con tanto di strutture attrezzate per la ricezione, il Gran Canyon Village, con alloggi, ristoranti e centro visitatori. Pur essendo la zona più turistica, non è affatto da trascurare: certi servizi possono fare comodo e la vista dal bordo, anche se un po’ disturbata dalla folla, è davvero mozzafiato.

Vi sono numerosi punti d’osservazione lungo il bordo, fra cui Buggeln, Grandview Point, Mather Point (il centro visitatori), Yavapai Point, Hopi Point (bellissimo al tramonto), Shoshone Point e Hermits Rest. Molti osservatori naturali del bordo sud possono essere ammirati seguendo il Rim Trail.

A mio avviso il punto migliore si trova al Desert View, il più alto del South Rim, dove si erge una torre d’osservazione in pietra decorata con murales di leggende indiane costruita nel 1932 da Mary Colter. Salite sulla torre e godetevi lo stupendo panorama a 360°!! Vi lascerà a bocca aperta!

 

  • NORTH RIM

North Rim è il versante più tranquillo, alto ed esposto, ma è meno accessibile rispetto al South. Le strutture ricettive ahimè chiudono da ottobre a metà maggio e il parco stesso chiude durante l’inverno. Qui non troverete musei, centro visitatori o servizi navetta: se volete godervi le splendide viste panoramiche dovrete muovervi zaino in spalla.

Tuttavia, come nel South. anche nel North avrete comunque la possibilità di fare molte camminate. I panorami più affascinanti si possono ammirare percorrendo i sentieri Bright Angel Point (il più facile, nella foto), Widforss Trail, Cape Royal Trail e il leggendario North Kaibab Trail. Specialmente per quest’ultimo sentiero, occorre prepararsi (con acqua, abiti leggeri e spirito di sacrificio) e stare attenti all’orario: ricordate che a tornare indietro spesso ci vuole il doppio del tempo!

 

 

Dove dormire

Cari travellers, in basi a come concepirete il vostro viaggio in America potreste avere diverse scelte di pernottamento dentro o nelle vicinanze del Grand Canyon.

Nella zona North, South e West Rim ci sono diversi alberghi disponibili, perciò all’interno del parco, nel caso voleste espandere la vostra visita a più di un giorno. Sarebbe molto pratico per l’appunto soggiornare all’interno del parco, molto accessibile e vicino. Le controindicazioni sono due: la prima è il fattore economico poiché gli alberghi sono tutto tranne che economici; la seconda è la disponibilità, le camere vengono prenotate con largo anticipo. Altrimenti un’alternativa potrebbe essere quella di soggiornare nella vicine cittadine di Flagstaff o Williams, a solo un’ora e mezzo di macchina dal parco. Molto spesso un’alternativa presa in considerazione per svariati motivi: alloggi più economici e disponibili in base al periodo in cui viaggiate e molto più semplice se il vostro è un viaggio on the road.

Ma guardiamo insieme gli alloggi disponibili dentro al Grand Canyon in base alle 3 zone.

Presso South Rim:

Presso North Rim:

Presso West Rim:

 

… Ma quanto costa l’ingresso?

Arriviamo forse alla nota dolente… 😛

Il biglietto per entrare nel South e North Rim costa 30$, valido per visitare entrambi i versanti.

Mentre per il West Rim il discorso cambia. Ci sono tre biglietti che potete fare:

  • Hualapai Legacy Day Pass: (circa 50$) è il biglietto base che comprende solo la possibilità di utilizzare il bus navetta per visitare i punti panoramici e non da la possibilità di accedere allo Skywalk.
  • Legacy Gold: (circa 80$) comprende l’accesso allo Skywalk, un pranzo a scelta in uno dei due punti panoramici oltre all’utilizzo della navetta di collegamento fra le varie fermate.
  • Hualapai VIP: (circa 333$) come potete immaginarvi è il pacchetto più completo che avrete a disposizione, include oltre a tutto quello compreso nel pacchetto legacy gold anche una guida Hualapai che vi accompagnerà nella vostra visita e un tour a bordo di un veicolo privato di Eagle Point, Guano Point e dell’Hualapai Ranch.

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.