Incantevole Cracovia

Siete in attesa del momento in cui le frontiere europee si riapriranno?

Siete in cerca di una meta economica?

Potete stare fuori solo per un weekend?

La risposta a tutte e tre le domande ve la propongo io:

VISITATE CRACOVIA!

L’incantevole Cracovia si trova nella parte sud della Polonia ed è una delle città più antiche del paese.

Antica residenza dei re, è considerata la capitale della cultura polacca. Il centro storico della città è stato riconosciuto dall’UNESCO come uno dei 12 più preziosi complessi architettonici del mondo!

Basti vedere un pò di immagini e capirete il perché.

Ma a proposito di “perché”, Cracovia è la meta ideale per chi ha poco tempo a disposizione e sopratutto un budget limitato.

La città è molto economica, pensate che bastano anche solo 4 euro per mangiare! E no, non sto scherzando 😉

Il mio viaggio risale alla fine del 2017, partenza 29 Dicembre e ritorno la sera del 1 Gennaio 2018.

Un viaggio che ricordo con estremo piacere:oltre che essere una città deliziosa, con un centro storico invidiabile e moltissime cose da vedere, è stata anche la città dove il mio amore mi ha chiesto di sposarlo, in un tripudio di fuochi d’artificio, allo scoccare della mezzanotte dell’anno 2018. Adesso avete capito il motivo eh!

…piccola parentesi romantica, ora torniamo a quanto dicevamo… 😛

Un viaggio corto, si, ma Cracovia può essere benissimo vista in un weekend al massimo. Noi arrivammo la sera del 29 Dicembre, tempo di scendere dall’aereo e andare verso l’hotel e già la serata era terminata… Nelle due giornate e mezzo successive siamo riusciti a vedere tutto quello che la città propone e anche di più.

Il centro storico è un vero gioiellino, ma la città non è solo centro storico.

Quindi… Cosa vedere e fare a Cracovia?

Da vedere assolutamente voglio citarvi 4 cose.. partiamo con il Castello del Wavel.

E’ il castello di Cracovia.  Se amate le leggende allora è il posto che fa per voi!

C’era una volta un drago che viveva qui e che terrorizzava la città. Il re promise a chi lo avesse ucciso metà del regno e la figlia in sposa: ci riuscì un calzolaio che gli fece mangiare una pecora imbottita di zolfo che lo costrinse a bere l’intero fiume di Cracovia (Vistola) fino a scoppiare!

Il drago lo trovate all’ingresso del castello sotto forma di monumenti sputa-fuoco… ovviamente inoffensivo!

Al di là delle leggende, il Castello di Cracovia è un pò il luogo simbolico di tutta la Polonia: qui vivevano e venivano incoronati i sovrani del Regno prima che la capitale diventasse Varsavia. Molte stanze si possono visitare insieme alla Cappella Reale, al Tesoro reale e all’armeria medievale.

Come non nominare la Città Vecchia.

In polacco Stare Miasto, la città vecchia è perfettamente conservata, ricolma di ristorantini tipici, pub, bar dove gustarsi un buon caffè vedendo passare le carrozze trainate dai cavalli. Sembra non appartenere a questo secolo, anzi sembra sia parte di un’altra era, ormai molto lontana.

Al suo centro si trova la piazza principale, Rynek Glowny detta anche Piazza del Mercato. Poco distante troverete il Mercato dei tessuti (Sukiennice) in cui potrete sbizzarrirvi ad acquistare tipici souvenir polacchi. Dall’altro lato della piazza troverete invece la bellissima Chiesa di Santa Maria con le due torri di altezze differenti.

La Città Vecchia è attaccata ad un altro quartiere storico di Cracovia, il di Kazimierz, dal nome del suo fondatore, Re Casimiro il Grande. Per circa 600 anni ha ospitato la numerosa comunità ebraica di Cracovia, fino a quando non fu sterminata dai nazisti.

La Dama con l’ermellino è un’opera da non perdere assolutamente. Il capolavoro di Leonardo da Vinci la potete ammirare al Museo Czartoryski Cracovia.

Altra attrazione imperdibile sono le miniere di sale.

Le miniere di sale di Wieliczka si trovano a poco più di 15 km da Cracovia e sono una delle attrazioni da non perdere.

Per secoli hanno fornito sale e ricchezza alla Polonia.

La cattedrale di sale è veramente molto particolare: una vera chiesa di 54 x 12 metri dedicata alla Beata Kinga, la patrona dei minatori polacchi.

Il caro PapaWojtyla era originario di Cracovia e la città lo ricorda con estremo piacere, ovunque possa. Ci sono dei veri e propri tour appositi per scoprire la vita del Papa più amato di tutti i tempi.

Per tutta la città sono sparsi ristoranti tipici, pub dove poter gustare buonissime birre. Il tutto molto molto economico.

Un pasto in genere si aggira sui 3 euro! Una pinta di birra 2 euro, fate voi due conti… 😉

La città è collegata molto bene all’aeroporto: per potervici arrivare basterà chiamare un taxi o prendere il treno.

Per concludere…

Dove dormire?

Vi consiglio il B&b dove abbiamo alloggiato che si chiama La Fontaine Apartments Old City Cracow Sławkowska 1, 31-014 Kraków, Polonia.

Perfettamente in centro, direttamente sulla Piazza del Mercato, economico, stanze spaziose, letto comodo, bagno grande e funzionale. Colazione compresa ottima! Il caffè è sempre un grande enigma ogni volta che vado all’estero, ne ho assaggiati di ottimi (Cambogia) e di pessimi (Usa…che strano) ma devo ammettere che qua era ottimo, cosi come tutto il resto.

Insomma, potrebbe davvero essere la prossima destinazione dove poter trascorrere 2-3 giorni di svago non appena si potrà tornare a viaggiare! Cosa farete, prenoterete?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.